* Login   * Register


Last visit was:
It is currently Thu Feb 22, 2018 2:42 pm
View unanswered posts
View active topics





Post new topic Reply to topic  [ 1 post ] 
Author Message
 Post subject: ...
PostPosted: Wed May 06, 2009 9:19 am 
Offline
Site Admin
User avatar

Joined: Thu Feb 19, 2009 5:26 pm
Posts: 513
Location: this world
---------
Brunetta: basta con film e libri che mitizzano i precari

ROMA — Non piace al mini­stro della Funzione pubblica, Re­nato Brunetta, la «mitologia» del precario che tanta filmografia e letteratura ha ispirato nell’ulti­mo decennio. Per essere precisi, gli fa «letteralmente schifo», quando non gli «fa venire l’ortica­ria ». «I precari - ha spiegato il mi­nistro - non possono e non devo­no essere una classe sociale, ma una forma di passaggio».

eh già ai precari piace essere una classe sociale e vantarsi con gli amici al bar di essere un precario... :roll: :shock:

Ma l’or­ticaria, al ministro, la fa venire anche Facebook, che vuole toglie­re ai dipendenti pubblici.

su questo gli do ragione...io lo toglierei ad ogni persona... :!:

L’attacco alla «mitologia» del precariato, che a prima vista po­teva apparire diretto soltanto a un fenomeno che speculerebbe «sulla pelle dei giovani», finisce per colpire la Cgil Funzione pub­blica che ieri ha presentato i dati sui lavoratori flessibili nella pub­blica amministrazione. L’indagi­ne, condotta sui dati della Ragio­neria Generale dello Stato, regi­stra un numero di precari pari a 440.920. Di questi, è stato spiega­to, 60 mila rischiano di subire lo stop alle stabilizzazioni a partire da luglio, sempre che venga ap­provata «la norma sulla quale si basa la strategia del governo».

La polemica parte da lontano. Da quando Brunetta ha iniziato un monitoraggio sui contratti flessibili nella pubblica ammini­strazione e sulla loro regolarizza­zione, i cui primi esiti sono stati pubblicati a fine aprile: 34.267 precari regolarizzabili, più della metà in Sicilia. «Il fenomeno - si concludeva - risulta assoluta­mente nei limiti fisiologici», vi­sto che «nella grande maggioran­za dei casi le amministrazioni hanno posti in pianta organica e risorse economiche sufficienti» per stabilizzare. Ma per Carlo Podda, segretario generale Fp-Cgil, il monitoraggio sarebbe «strumentale, perché una volta ridimensionato il fenomeno del precariato nei numeri, risulterà socialmente più accettabile l’in­terruzione del processo di stabi­lizzazione avviato dal precedente governo». Brunetta ieri ha respin­to l’addebito. E ha annunciato che il monitoraggio non sarà più precario ma stabile.


Top
 Profile E-mail  
 
Display posts from previous:  Sort by  
Post new topic Reply to topic  [ 1 post ] 


Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest


You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot post attachments in this forum

Search for:
Jump to:  
cron

Free Forum · php-BB© · Internationalization Project · Report abuse · Terms Of Use/Privacy Policy
© Forums-Free.com 2009