* Login   * Register


Last visit was:
It is currently Thu Feb 22, 2018 12:48 pm
View unanswered posts
View active topics





Post new topic Reply to topic  [ 67 posts ]  Go to page Previous  1 ... 3, 4, 5, 6, 7
Author Message
 Post subject: Re: News
PostPosted: Sun Apr 12, 2009 11:58 am 
Offline
Site Admin
User avatar

Joined: Thu Feb 19, 2009 5:26 pm
Posts: 513
Location: this world
thailandia...

Stato di emergenza in Thailandia
Arrestato il leader degli attivisti anti-governativi che sabato hanno fatto irruzione nel summit dei paesi asiatici



mi fa riflettere che vedo offerte di viaggio in thailandia...i tour operator avvisano i clienti di quanto sta accadendo da ormai un paio d-anni?


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: News
PostPosted: Sun Apr 12, 2009 3:55 pm 
Offline

Joined: Sun Mar 08, 2009 4:34 pm
Posts: 72


qualcosa si stava muovendo con i colori gialli...ora rossi...domani Viola..

la tirannia vive di cicli....le rivoluzioni e le ghigliottine seguiranno sempre a ruota.







Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: News
PostPosted: Sun Apr 12, 2009 10:50 pm 
Offline

Joined: Fri Feb 20, 2009 3:11 pm
Posts: 40
Il fatto è del 2 aprile ma della notizia si trovano poche tracce sui media ufficiali e il nome non è ancora venuto fuori. Questioni di privacy? E a chi era destinata tutta quella coca?


Fermata con 8 chili di cocaina la segretaria della Lega

09 aprile 2009 - Erano di ritorno dal Brasile ma al posto dei souvenir sono rientrati con 8 chili di cocaina nascosti in vaschette di carne per il “churrasco”. Una coppia di italiani è stata fermata e poi arrestata all’aeroporto di Lugano in Svizzera per traffico internazionale di stupefacenti. Ma di stupefacente c’è anche che la donna fermata non è un’illustre sconosciuta. Anzi. Si tratta infatti, della segretaria del gruppo parlamentare della Lega Nord a Roma. La cocaina, come ha affermato il commissario capo dell’antidroga Armando Scano a LaRegioneTicino, sul mercato si sarebbe trasformata in 200mila dosi.

Fermati per un controllo - Durante la perquisizione delle valigie alle Guardie di Confine non sono sfuggite quelle vaschette avvolte in carta stagnola nascoste in mezzo ai vestiti che si trovavano nelle valigie. Le indagini sono affidate al Procuratore pubblico di Lugano Nicola Raspini. La coppia aveva raggiunto lo scalo svizzero con un volo proveniente da Zurigo. Non si esclude che abbiano scelto lo scalo ticinese sperando che i controlli fossero meno ferrei che non a Malpensa. Da capire se lo stupefacente fosse destinato al mercato italiano o a quello ticinese”.

Redazione Tiscali


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: News
PostPosted: Thu Apr 16, 2009 11:55 am 
Offline
Site Admin
User avatar

Joined: Thu Feb 19, 2009 5:26 pm
Posts: 513
Location: this world
La rapina in gioielleria a Cinisello

Image

Gioielliere spara e ferisce rapinatore
Il bandito, straniero, ha picchiato il negoziante col calcio di una scacciacani: raggiunto da più colpi, è grave (peccato non sia morto...)


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: News
PostPosted: Wed Apr 22, 2009 12:53 pm 
Offline
Site Admin
User avatar

Joined: Thu Feb 19, 2009 5:26 pm
Posts: 513
Location: this world
«In Italia 2,5 milioni in povertà assoluta»Si trovano in questa condizione 975 mila famiglie, il 4,1% dei nuclei familiari. Il fenomeno è concentrato al Sud


ROMA - Due milioni e mezzo di italiani vivono in povertà assoluta. Sono quelli che l'Istat definisce «poveri fra i poveri». In questa condizione si trovano 975 mila famiglie, il 4,1% dei nuclei familiari del Paese. Nel rapporto sulla povertà assoluta , riferito al 2007, l'Istituto di statistica sottolinea che rispetto al 2005, «la povertà assoluta è rimasta stabile e sostanzialmente immutata». Il fenomeno è concentrato al Sud (5,8%) e meno al Nord (3,5%) e al Centro (2,9%). La povertà assoluta inoltre incide di più sulle famiglie numerose (con un solo figlio minore è del 3,1%, sale al 3,8% e al 10,5% se i figli sono rispettivamente due o più di due), dove vivono anziani (5,4%) e, infine, se il capofamiglia è donna (4,9%).

LA SITUAZIONE PEGGIORA SE IL CAPOFAMIGLIA È ADULTO - La povertà assoluta, sottolinea l'Istat, sta peggiorando nelle famiglie in cui a capo c'è un ultracinquantenne, mentre va migliorando in quelle in cui il capofamiglia è un giovane. Tra le famiglie la cui persona di riferimento ha meno di 65 anni - spiega l'Istituto di statistica - l'incidenza è generalmente inferiore alla media ma, tra il 2005 e il 2007, le famiglie con a capo un adulto tra i 45 e 54 anni mostrano segnali di peggioramento passando dal 2,6% al 3,4%. Al contrario, tra i nuclei dove il capofamiglia ha meno di 34 anni c'è un miglioramento: dal 4,1% al 3%. Ciò è dovuto, per l'Istat, al fatto che sempre più spesso solo i giovani che hanno raggiunto una piena indipendenza economica lasciano la famiglia di origine. Il dato ripropone la questione dei working poor, ossia di coloro che nonostante abbiano un lavoro vivono un forte disagio economico; una condizione che spesso si lega a bassi profili professionali e d'istruzione. Il rapporto dell'Istat afferma poi che le famiglie con persona di riferimento non occupata mostrano un valore di incidenza pari al 5,6%; in particolare, si passa dal 4,8% tra le famiglie dei ritirati dal lavoro, all'8,1% se si tratta di una persona in altra condizione professionale (studente, casalinga, inabile al lavoro) e si raggiunge il valore più alto, il 10%, se la persona di riferimento è in cerca di occupazione.

NUOVA METODOLOGIA - Con il rapporto odierno, l'Istat introduce una nuova metodologia: stima la soglia della povertà assoluta tenendo conto della spesa mensile minima necessaria per acquisire un determinato paniere di beni e servizi considerati essenziali per vivere. Questa soglia cambia a seconda dell'età, della composizione della famiglia, del luogo di residenza. Per una famiglia, ad esempio, formata da una sola persona, fra i 18 e 59 anni, la soglia è di 724.29 euro se vive in un'area metropolitana del nord, mentre se vive in un piccolo comune è 650.04 euro. Se la stessa persona vive in un grande comune del mezzogiorno la soglia scende a 520.18 euro. Altro esempio. Per una famiglia di tre componenti con età sotto i 59 anni, la soglia di povertà assoluta è stabilita in 1.158,71 euro se vive in un'area metropolitana nelle regioni centrali, mentre è a 966,20 euro se risiede nelle regioni meridionali. L'intensità della povertà, ossia la percentuale di quanto la spesa mensile delle famiglie assolutamente povere si colloca al di sotto della soglia di povertà, risulta pari al 16,3% e raggiunge il 18,2% tra le famiglie residenti al meridione.


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: News
PostPosted: Fri Apr 24, 2009 12:57 pm 
Offline
Site Admin
User avatar

Joined: Thu Feb 19, 2009 5:26 pm
Posts: 513
Location: this world
se fossero stati due rumeni???????????


Minorenne ucciso a Varese, arrestati due giovani
Un ragazzo di 20 anni e uno di 19 in manette per l'omicidio del 17enne Dean Catic. «Inaudita ferocia»
VARESE - Hanno ucciso con «inaudita ferocia». Due giovani italiani sono stati arrestati dagli agenti della Squadra mobile di Varese per l'omicidio del 17enne Dean Catic, italiano di origine croata. In manette sono finiti il 20enne Jacopo Merani e il 19enne Andrea Bacchetta. Il delitto è avvenuto nella città lombarda lunedì scorso.

CONFERENZA STAMPA - I primi dettagli che emergono sono agghiaccianti. Gli investigatori spiegano che l'omicidio è maturato dopo una serie di screzi tra la vittima e gli arrestati. Al termine di una discussione con i due iniziata in un bar, Catic viene accoltellato a bordo di un'auto, riesce a scappare ma viene raggiunto e colpito con una decina di fendenti. Il 17enne non crolla, cerca di risalire sull'auto ma viene colpito ancora da una coltellata alla schiena. È vivo ma non riesce più a reagire, viene caricato in auto e portano nel giardino della casa di Merani. Qui gli assassini lo colpiscono alla testa a picconate, poi il corpo viene avvolto in rotoli di cellophane e seppellito sotto un metro di terra.


Top
 Profile E-mail  
 
 Post subject: Re: News
PostPosted: Tue May 05, 2009 2:01 pm 
Offline
Site Admin
User avatar

Joined: Thu Feb 19, 2009 5:26 pm
Posts: 513
Location: this world
---------
L’Italia spinge per un rafforzamento delle relazioni tra Unione europea e Israele

:twisted: :twisted: :twisted: :twisted:

Il ministro degli esteri italiano Franco Frattini ha auspicato un più forte dialogo tra Ue e Israele. Lo ha fatto ricevendo a Roma il collega israeliano Avigdor Lieberman.
Alla sua prima missione al di fuori di Israele, Lieberman ha parlato anche del prossimo viaggio del Papa in medioriente.

“Questo viaggio ha una doppia importanza – ha detto Lieberman -: il potenziale miglioramento delle relazioni con gli Stati arabi, e il dialogo interreligioso tra le due fedi più antiche, il Cristianesimo e il Giudaismo”.

Lieberman, che rappresenta una delle correnti più radicali dello spettro politico israeliano, ha insistito sulla minaccia rappresentata dall’Iran sorvolando sul processo di pace israelo-palestinese. In una delle sue prime dichiarazioni da ministro aveva detto di non voler tener conto degli accordi di Annapolis, siglati dal precedente esecutivo, che prevedono la coesistenza di due Stati in medioriente, uno palestinese e uno israeliano.

Dopo Roma Lieberman andrà a Parigi, Berlino e Praga.


Top
 Profile E-mail  
 
Display posts from previous:  Sort by  
Post new topic Reply to topic  [ 67 posts ]  Go to page Previous  1 ... 3, 4, 5, 6, 7


Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 0 guests


You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot post attachments in this forum

Search for:
Jump to:  
cron

Free Forum · php-BB© · Internationalization Project · Report abuse · Terms Of Use/Privacy Policy
© Forums-Free.com 2009